Cos’è la FIMOV

Follow on Google+

La FIMOV (Federazione Italiana Manifestazioni Ornitologico Venatorie) e’ l’organo che rappresenta e maggiormente promuove le “Fiere degli uccelli”, ossia il simbolo della caccia da appostamento con i richiami vivi.

La Federazione e’ composta da associazioni di cacciatori che portano in tutta Italia il messaggio di questa pratica crudele tramite, appunto, le Fiere ornitologico venatorie, camuffate da eventi per famiglie. Abbiamo dunque a che fare con persone convinte che andare in giro armate a sparare agli animali sia un sano passatempo, una passione che avvicina l’uomo alla natura.
Il binomio cacciatore-natura è da sempre decantato chi pratica la caccia: il cacciatore non manca mai di rimarcare quanto genuino sia il proprio amore per gli animali e quanto grande il rispetto verso l’ambiente. Conosce a menadito tutte le specie cacciabili, di questo bisogna dare atto.

Ma conoscerle, secondo il suo ragionamento, lo legittimerebbe a “gestirle” (una gestione tutta particolare, a colpi di doppietta).

Ecco quindi, a dare man forte a questa bucolica visione del mondo venatorio, le fiere degli uccelli, ribattezzate da chi le organizza “feste della natura” (noi ci permettiamo di aggiungere “in gabbia”).

Breve storia di come si arriva alla costituzione della FIMOV: nel 1979 nasce, grazie al sodalizio fra le fiere venete e le due più importanti fiere friulane (Sacile e Fiume Veneto), il Club Strada delle Fiere.
Si capisce ben presto, però, che questo sistema non è efficace e duraturo; c’è bisogno di un cambio di rotta che permetta di mantenere in vita e far progredire le manifestazioni ornitologico venatorie, eventi che hanno, per i paesi che le ospitano, grande valenza sotto l’aspetto turistico, commerciale, dell’aggregazione sociale ed economico. Si tratta di manifestazioni dal grande seguito di pubblico, grazie alle quali è possibile ottenere un ritorno economico tale da consentire la programmazione di una serie di altre attività parallele. Da qui l’esigenza di seguirle e organizzarle con cura e attenzione, potenziandole. Dopo varie vicissitudini si rafforza la consapevolezza che strada vincente sia la costituzione di una grande federazione che riunisca e coordini il maggior numero possibile di associazioni.

Così avviene e, ad oggi, la FIMOV è una realtà che promuove fiere di uccelli in 7 regioni e 31 province d’Italia, organizzando fin dal 1993 il Campionato Italiano Uccelli Canori. L’AORFU Cult Veneto, associazione aderente alla FIMOV, è impegnata da anni nelle scuole in progetti didattici che si avvalgono anche di visite guidate nell’ambiente compresi allevamenti, zoo e musei. Possiamo senz’altro immaginare il tipo di impostazione didattica di tali iniziative. Importante attenzione è, evidentemente, dedicata alla “formazione” di potenziali nuove generazioni di amanti della caccia. Non va mai sottovalutato, a nostro avviso, l’aspetto economico delle fiere: numerosi sono i visitatori e notevole il giro di affari che vi si registra: è in ballo il commercio non solo di animali, ma anche di strutture, accessori, mangimi.

 

Anche a Sacile, alla “grande festa della natura”, la FIMOV non poteva certo mancare, e gli uccelli ringraziano.

I commenti sono chiusi.